Logo Historica Collectibles
Italiano English Español Français Deutsch

Zielfernrohr C.P. Goerz für Mg. 08/15 und Schwarzlose, circa 1917

Zielfernrohr C.P. Goerz für Mg. 08/15 und Schwarzlose, circa 19172.jpg (14896)3.jpg (14897)4.jpg (14898)5.jpg (14899)7.jpg (14901)

Zielfernrohr C.P. Goerz o Optische Anstalt C.P. Goerz AG Berlino, für Mg. 08/15 und Schwarzlose, circa 1917.
Mirino telescopico polivalente di puntamento, per il tiro di precisione, prodotto dalla C.P. Goerz Berlino nel 1917 circa, per essere installato sulle Mitragliatrici Maschinengewehr Mg Mod. 08/15 e Schwarzlose Mg-16 e Mg-16A.
Il mirino telescopico realizzato completamente in acciaio brunito, è dotato di una torretta laterale per la regolazione micrometrica di deriva, mentre  al centro del tubo ottico è disposto un grande registro micrometrico per l'alzo del tiro che varia da 100 a 2500 metri, con scala di divisione di 100 metri per i primi mille e di 50 metri per i restanti 1500 metri.
Il mirino è in condizioni pari al nuovo, è completamente presente  la sua brunitura originale,  i meccanismi sono fluidi e precisi, le lenti sono chiare e luminose. È completo del registro utile a correggere le diottrie e un dispositivo per l'eventuale illuminazione del reticolo.
Risulta essere il mirino telescopico prodotto dalla C.P.Goerz nel 1917, come unico esemplare conosciuto.
Il suo peso  di 1,030 grammi, è costituito da una struttura in acciaio molto ben realizzata e resistente, la quale doveva sopportare ingenti forze derivate dal rinculo delle potenti munizioni utilizzate.

ENGLISH VERSION:
Zielfernrohr C.P. Goerz or Optische Anstalt C.P. Goerz AG Berlin, für Mg. 08/15 und Schwarzlose, circa 1917.
Multi-purpose telescopic sight for aiming, for precision shooting, produced by C.P. Goerz Berlin in about 1917, to be installed on the Maschinengewehr Mg Mod. 08/15 and Schwarzlose Mg-16 and Mg-16A machine guns.
The telescopic sight made entirely of burnished steel, is equipped with a lateral turret for micrometric adjustment of the drift, while in the center of the optical tube there is a large micrometric register for the raising of the shot which varies from 100 to 2500 meters, with scale division of 100 meters for the first thousand and 50 meters for the remaining 1500 meters. The viewfinder is in like new condition, its original bluing is completely present, the mechanisms are smooth and precise, the lenses are clear and bright. It is complete with the register useful for correcting diopters and a device for the eventual illumination of the reticle. It turns out to be the telescopic sight produced by C.P. Goerz in 1917, as the only known example. Its weight of 1.030 grams, is made up of a very well made and resistant steel structure, which had to withstand huge forces derived from the recoil of the powerful ammunition used.

La C.P. Goerz era una società di strumenti ottici e fotografici fondata a Berlino nel 1886 da Carl Paul Goerz (1854-1923), insieme a Carl Moser, ricercatore ottico, e Ottomar Anschutz, tecnico di laboratorio in stretti rapporti d'amicizia; proprio da quest'ultimo C.P. Goerz aveva acquistato nel 1889 il brevetto di costruzione del primo otturatore a tendina per macchine fotografiche capace di tempi da 1/1000 di secondo. La società si specializzò nella produzione di obiettivi, fotocamere, telescopi e binocoli, anche per uso militare. 
Nel 1886 contava circa 25 dipendenti, saliti ai 2500 nel 1911, anche se nella massima espansione le maestranze toccarono i 10.000 dipendenti. Come dimensioni non era seconda nemmeno alla Zeiss (che nello stesso periodo aveva 1000 operai in meno), ed esportava in molte nazioni, fra le quali Russia e Stati Uniti.
Nel 1905 la Goerz American Optical continuò ad operare indipendentemente negli Stati Uniti fino al 1972.
Nel 1908 fu fondata a Berlino la Goerz Photochemisches Werk GmbH, questa sezione del gruppo Goerz produceva pellicole per fotografia e cinema.
La Goerz ebbe un rapporto fondamentale con gli eserciti dell'epoca e le forniture militari. Essa infatti è rimasta famosa sia per i grandi binocoli da trincea (Prima Guerra Mondiale) che per i binocoli in dotazione a tutte le armi dell'Esercito Austriaco-Tedesco (compresa marina e aviazione) nonché della Bulgaria, Romania ecc.
Ancora oggi si trovano innumerevoli esemplari di binocoli Goerz che hanno valore sul mercato dell'antiquariato bellico e ottico, si deve pensare che nel 1906 la Goerz aveva già prodotto e superato i 100.000 binocoli modello "Triëder", sia per uso civile che militare. Oltre alla principale e storica fabbrica di Friedenau (Berlino) la C.P. Goerz era presente anche a Londra, Parigi e Vienna, Bratislava, Milano, Riga e San Pietroburgo.
Altre sezioni erano dedicate ai prodotti chimici e anche per macchine da scrivere o da calcolo, che una divisione della società si occupò di produrre fino al 1945.
Nel 1910 la società comprò la "Sendlinger Optische Galswerke" azienda fondata da J. Von Fraunhofer e C. A. Steinheil per la produzione di vetri ottici e specchi, che la rese completamente autonoma dall'acquisto da altri rivenditori.
Dopo la prima Guerra Mondiale, con il trattato di Versailles, le aziende tedesche che avevano prodotto materiale bellico, furono frenate nelle produzioni e questo portò in breve ad una grave situazione economica.
Nel 1923 Paul Goerz morì e la società in regime fallimentare, venne acquistata dalla Zeiss che, insieme alle aziende "Contessa", "Nettel", "ICA" ed "Ernemann" fondò nel 1926 la Zeiss Ikon. La divisione americana della Goertz divenne un'azienda indipendente con il nome Goertz American Optical Co. producendo obiettivi per fotocamere e continuandone lo sviluppo tecnico.
Nel 1971 venne comprata dalla Kollmorgen, la quale fu assorbita dalla Schneider Optics nel 1972.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento