Logo Historica Collectibles
Italiano English Español Français Deutsch

Orologio da Parete Regio Arsenale Militare La Spezia, circa 1938

Orologio da Parete Regio Arsenale Militare La Spezia, circa 1938 2.jpg (13773)3.jpg (13774)

Grande orologio da parete, realizzato in legno e metallo nel 1940 circa, ed utilizzato negli Uffici, Laboratori od Officine del Regio Arsenale Militare Marittimo di La Spezia.
All'interno dell'orologio, è presente il suo meccanismo originale d'epoca "Reform Brevete Swiss" prodotto in Svizzera, il quale adotta un movimento elettromeccanico con solenoide a ricarica automatica e alimentato da una batteria da 4,5 volt. perfettamente funzionante.
Le sue dimensioni sono: 40 cm x 40 cm.

Regio Arsenale Militare Marittimo La Spezia
Storicamente, fu Napoleone Bonaparte ad intuire per primo la possibilità di costruire un arsenale nel golfo della Spezia. Del progetto fu incaricato l'architetto genovese Andrea Tagliafichi.
L'idea di Napoleone venne ripresa nel 1857 da Cavour, all'epoca presidente del consiglio e ministro della Marina, che si preoccupò di reperire i fondi necessari ed affidò a Domenico Chiodo, ufficiale del Genio militare, la cura della costruzione della nuova base navale.
I lavori, iniziati nel 1862, terminarono il 28 Agosto 1869, quando il generale Domenico Chiodo inaugurò formalmente l'impianto non ancora completato, dando il via all'allagamento dei bacini appena costruiti. A protezione dell'Arsenale e della base navale fu poi costruito un sistema di forti opportunamente collocati.
Durante la Prima guerra mondiale dal Febbraio 1917 arriva una Sezione Idrovolanti con 4 FBA Type H per la Regia Marina che dal marzo 1918 diventa 269ª Squadriglia che rimane fino al 1º Giugno 1918.
Seconda guerra mondiale
Durante la seconda guerra mondiale, a causa della sua importanza strategica, l'arsenale fu pesantemente bombardato e venne quasi completamente distrutto, ma grazie a veloci lavori di ristrutturazione tornò ad essere operativo già nel primo dopoguerra.
Fu sede, tra l'altro, della IIª squadra e della Xª flottiglia MAS.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento