Logo Historica Collectibles

Libretto Identità Motore Isotta Fraschini Motore Asso 80 R, 1931

Libretto Identità Motore Isotta Fraschini Motore Asso 80 R, 1931 2.jpg (1765)3.jpg (1766)4.jpg (1767)5.jpg (1768)6.jpg (1769)7.jpg (1770)8.jpg (1771)9.jpg (1772)10.jpg (1773)11.jpg (1774)12.jpg (1775)13.jpg (1776)14.jpg (1777)15.jpg (1778)16.jpg (1779)17.jpg (1780)18.jpg (1781)19.jpg (1782)

Libretto di Identità relativo il Motore Isotta Fraschini, per volo rovesciato, Modello ASSO 80R, 100 HP installato su Caproni Ca.100.
E’ il libretto del collaudo con relative prove su aereo, del primo motore a 6 cilindri in linea costruito dalla Isotta Fraschini.
Composto da 25 pagine + molte certificazioni, annesse al libretto, riguardo le riparazioni, modifiche e pezzi che furono sostituiti, rilasciate dall’Isotta Fraschini.
Fino qui sarebbe già un pezzo unico…ma la particolarità che ne accresce il valore storico-collezionistico, sta nel fatto che su questo Libretto di Identità, ci sono ben 25 firme diverse, alcune delle quali ripetute, per un totale di 55 firme, apposte da importantissimi e famosi Ufficiali, nonché personaggi, appartenenti alla Regia Aeronautica che hanno convalidato i vari passaggi per il collaudo di questo motore, attraverso prove eseguite da varie squadriglie aeree, le quali installarono lo stesso sui Caproni Ca100.
Cito di seguito solo alcune delle firme presenti, dei più significativi personaggi, che hanno contribuito al collaudo di questo motore:
1° Capitano Torre Pier Luigi, inventore della famosa “scatola nera” posta sugli aerei, oltreciò inventore della “mitica” Lambretta Piaggio Innocenti.
2° Capitano Paolo Morellato, Comandante la 72^ Squadriglia Caccia Terrestre.
3° Capitano Salvatore Orlando, Comandante l’81^ Squadriglia Caccia.
4° Capitano Nino Moscatelli Comandante la 81^ Squadriglia Caccia T.
5° Capitano M. Giachini Comandante la 1^ Squadriglia Scuola Caccia di Furbara, etc etc.
Molti di questi personaggi hanno contribuito alla storia della Regia Aeronautica nella seconda guerra, e molti di loro sono stati pluridecorati anche con medaglia d’oro al valore.
Nel libretto sono riportati tutti i dati possibili relativi il motore, le sue prestazioni, consumi, potenze espresse ed eventuali rotture e riparazioni.
Possiamo dedurre con certezza che questo motore è stato il prototipo per “Volo Rovesciato” dal quale negli anni a venire, furono sviluppati motori ancora più potenti, atti a far “volare”, con molta più velocità e sicurezza, quelle che saranno poi diventate le nostre attuali “Frecce Tricolori”.
Rarissimo 
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento