Logo Historica Collectibles
Italiano English Español Français Deutsch

E.U. - S.V. Anzeiger C.37 Kriegsmarine U-boot 10,5cm Flak L/45, circa 1939

E.U. - S.V. Anzeiger C.37 Kriegsmarine U-boot 10,5cm Flak L/45, circa 1939 2.jpg (13107)

Apparato Calcolatore portatile denominato "E.U. - S.V. - Anzeiger" Mod. "C.37" utilizzato per calcoli di  tiro con cannoni da 10,5 cm in dotazione agli U-boot "Type IX" e oceanici "Type VII" della Kriegsmarine durante la 2 guerra mondiale. Questo straordinario apparato, precursone meccanico dei moderni apparati utili al tiro, fu realizzato dalla "Dr. Pannke Apparatebau Berlin-Lankwitz", o meglio conosciuto come colui che contribuì, mediante ingenti somme di denaro, a sovvenzionare la realizzazione del primo Computer "moderno" avvenuta grazie alle geniali intuizioni di Konrad Zuse.
Questo strumento tiene necessariamente conto di alcune fondamentali caratteristiche utili all'esattezza del tiro, suddivise e riportate a fronte di:
- Eigenes Schiff" = Posizione Propria 
- Gegner = Posizione Avversario
Fondamentale, visto che il tiro con il cannone 10,5 cm avveniva ovviamente quando l'U-boot era in emersione, era l'esattezza del calcolo ai fini dell'affondamento o grave danneggiamento di natanti avversari. Si deve infatti tener conto che gli U-Boot, una volta individuati, avevano scarse possibilità di sfuggire agli attacchi di Incrociatori, Cacciatorpediniere etc etc. dotati di maggiori possibilità di fuoco anche se, a favore degli U-boot, vi erano i micidiali "siluri".
Il dato fondamentale grazie al quale si può stabilire la certa ed esclusiva assegnazione di questo strumento agli U-boot è riportato sulla targhetta frontale dello strumento infatti, nella nomenclatura dei cannoni Tedeschi, la prima cifra indica il calibro espresso in centimetri (10,5 cm), diversamente, "Ubts+Tbts" (Unterseeboot Torpedoboot), indica i cannoni per impiego su sommergibili.
Infine Flak L/45 indica la lunghezza espressa in calibri: in questo caso, il cannone, è lungo 45 volte il calibro della canna, ed era studiato  per esercitare anche il tiro contraereo.
Contrariamente a quanto si può pensare infatti, il cannone 10,5 cm sugli uboot era utilizzato molto frequentemente in quanto permetteva, quando possibile, di risparmiare siluri i quali venivano forniti in un numero nettamente inferiore rispetto ai colpi del 10,5 cm assai meno "ingombranti".
Lo strumento, essendo portatile, doveva avere dimensioni compatte ecco perchè il suo ingombro è contenuto in 31 cm x 22 cm x 7 cm.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento