Logo Historica Collectibles

Periscopio 8x Zeiss Karoly Gyor - Sankt Georg, circa 1903

Periscopio 8x Zeiss Karoly Gyor - Sankt Georg, circa 1903 1.jpg (2731)2.jpg (2732)3.jpg (2733)4.jpg (2734)5.jpg (2735)6.jpg (2736)7.jpg (2737)8.jpg (2738)9.jpg (2739)10.jpg (2740)11.jpg (2741)12.jpg (2742)13.jpg (2743)14.jpg (1310)14.jpg (2744)15.jpg (1311)16.jpg (1312)

Cannocchiale periscopico completamente in bronzo, prodotto dalla “Zeiss Karoly Gyor” con 8x ingrandimenti. Fu installato sull' Incrociatore Corazzato Sankt Georg nel 1903 e utilizzato come puntatore per i tiri che venivano effettuati da l’unica batteria  di cannoni di calibro 240 mm. esistente sulla nave.
Questo periscopio era installato in una specifica torretta adibita al sistema di puntamento e direzione tiro sotto la plancia di comando, appena sopra la torre binata di prora.
L’incrociatore corazzato Sankt Georg  fu l’unica nave da battaglia della Marina Imperiale Austro-Ungarica ad adottare 2 cannoni da 240 mm. per i quali  quest’ottica fu appositamente realizzata la quale, infatti riporta  i medesimi marchi e indicazioni tecniche relativi i cannoni stessi: “24 cm G.L/40 N4R” prodotti dalla Skoda.
E’ presente, all’interno del periscopio, il meccanismo  completo e perfettamente funzionante che aziona i 4 filtri colorati ed  il reticolo.
Le sue dimensioni sono cm 45 x cm 17 x cm 8, peso 5 kg.
Unico esemplare conosciuto in condizioni eccellenti.

Zeiss Karoly Gyor, fu il marchio apposto su tutte le ottiche e strumenti realizzati nella Fabbrica posta in territorio ungherese ed identificava l’equivalente della Carl Zeiss Wien e Jena.

Il Sankt Georg era un incrociatore corazzato appartenuto alla Marina Imperiale Austro-Ungarica varato l’8 dicembre 1903 nei Cantieri dell’Arsenale di Pola entrò in servizio il 31 luglio 1905.Il suo dislocamento era a pieno carico di oltre 8000 tonnellate e la sua lunghezza raggiungeva i 124 metri, le sue 2 motrici alternative a 4 cilindri a triplice espansione sviluppavano una potenza di 12000 HP, facendogli raggiungere una velocità massima di 22 nodi. Il suo equipaggio permanente effettivo era composto da 32 Ufficiali e 589 marinai.
Il suo armamento era composto (e fu l’unica nave ad adottarli) da 2 singoli pezzi Krupp da 240 mm., 5 singoli pezzi Skoda da 190 mm., 4 pezzi singoli CR da 150 mm., 9 pezzi singoli Skoda da 70 mm., 6 pezzi singoli Skoda da 47 mm.a tiro rapido, 2 pezzi singoli Skoda da 37 mm., da 4 mitragliere Hotchkiss da 37 mm., n. 2 lanciasiluri AH da 450 mm. Fiume Mk.2.
La carriera di questa nave fu senza incidenti di rilievo, come la maggior parte delle unità della Marina Militare Austro-Ungarica, la Sankt Georg trascorse il tempo di guerra rinchiusa nelle munite basi della Marina, avventurandosi raramente in mare aperto. Il suo compito fu quello di impegnare le forze alleate altrimenti operative su altri fronti.
Nel 1920 venne ceduta alla Gran Bretagna in conto riparazioni di guerra, la quale, lo stesso anno, la vendette ai demolitori italiani.


Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento