Logo Historica Collectibles
Italiano English Español Français Deutsch

Orologio Zenith Cairelli Regia Aeronautica, circa 1941

Orologio Zenith Cairelli Regia Aeronautica, circa 1941 2.jpg (2054)3.jpg (2055)4 particolare leva anticipo-ritardo.jpg (2056)5.jpg (2057)6.jpg (2058)7.jpg (2059)8.jpg (2060)9.jpg (2061)10.jpg (2062)11.jpg (2063)12.jpg (2064)

Orologio Mod. 2-1837 realizzato dalla ZENITH completamente in alluminio e bachelite, prodotto circa nel 1941, e installato sulle plance comandi dei velivoli da Caccia e Bombardieri Italiani della Regia Aeronautica, quali Reggiane, Macchi, Savoia Marchetti, Fiat P. 08, Fiat Cr etc etc.
Questo orologio ha riserva di carica 8 giorni: sul quadrante, oltre al marchio “ZENITH” e al numero di assegnazione all'Aereo “2-1837” nonchè il noto Marchio Italiano "A. Cairelli" (fornitore Italiano per la Regia Aeronautica), è presente, in basso a destra ad ore 6 del quadrante, una piccolissima leva da sbloccare insieme alla vite laterale solamente in caso di smontaggio del meccanismo (questi due particolari sono ad oggi conosciuti solo su questo modello).
E' in perfette condizioni generali di funzionamento e le sue condizioni estetiche sono eccellenti.
Questa esatta versione è del Tipo omologata dal Ministero della Regia Aeronautica.

La Manifattura Zenith, fondata quasi 150 anni fa, e’ stata una delle prime case orologiere a fornire segnatempo e strumenti di bordo. E un nuovo Pilot Montre d’Aéronef Type 20 rende omaggio al centenario dell’Aviazione Navale, Reparto Volo Marina Militare Italiana.
Zenith infatti è legata all’Italia e alle sue Forze Armate da una lunga e ricca tradizione storica. La Manifattura cominciò a collaborare con le Ferrovie Statali Italiane nel 1909, periodo in cui i collegamenti ferroviari rivestivano un ruolo strategico per i tempi e la posizione geografica della penisola. Negli anni Venti, i segnatempo realizzati per il mercato italiano ammontavano a più di 65.000. Gli orologi Zenith erano precisi e robusti, due qualità indispensabili per le forniture destinate alle Ferrovie di Stato.
Nel frattempo, in concomitanza con la nascita dell’Aviazione Navale, Zenith sviluppò i primi altimetri per le nuove flotte aeree civili e militari europee e statunitensi. La fama della Manifattura e dei suoi cronografi da polso si diffuse rapidamente tra le Forze Armate Italiane.
Negli anni Trenta, Zenith rese omaggio alla Marina Militare Italiana realizzando due modelli di cronografi da polso sovradimensionati (diametro di 46 mm contro una media massima di allora di 32 mm), impreziositi dallo stemma della Marina e dall’iscrizione “Regia Marina Italiana”. Il primo modello era in oro e presentava due contatori, mentre il secondo, in acciaio, ne presentava tre.
A partire dagli anni Trenta, la Manifattura cominciò a realizzare orologi di bordo per le Forze Armate Italiane, distribuiti tramite il fornitore Cairelli. Negli anni Sessanta e all’inizio degli anni Settanta, Cairelli si rivolse direttamente a Zenith per la fornitura alle Forze Aeree Italiane di cronografi da polso sufficientemente precisi e robusti da resistere alle difficili condizioni in cui operavano i gli aerei da caccia. Quegli orologi sono diventati vere e proprie icone del marchio.
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento