Logo Historica Collectibles
Italiano English Español Français Deutsch

Pugnale-Baionetta d'emergenza per Fucile Vetterli mod. 1870/1887 Truppe d'Africa

Pugnale-Baionetta  d'emergenza per Fucile Vetterli mod. 1870/1887 Truppe d'Africa 2.jpg (14411)3.jpg (14412)4.png (14414)4.jpg (14413)5.jpg (14415)6.jpg (14416)

Pugnale-Baionetta d'emergenza per Fucile Vetterli Mod.1870/87, in dotazione alle truppe del Regio Esercito Italiano durante la Campagna d'Africa o Guerra d'Eritrea svoltasi con una serie di azioni militari, a partire dal 1885, le quali portarono l'Italia, nei 10 anni successivi, alla conquista del territorio corrispondente all'attuale Eritrea; questa guerra viene considerata la prima guerra coloniale italiana al 1895.
La baionetta Mod. 1870/87 per fucile Vetterli TA, contrariamente a quanto si credeva fino a qualche tempo fa, ritenuta per truppe speciali (TS) venne in realtà realizzata nel 1887 appositamente per l'impiego in Colonia, dove giunse con il primo contingente delle Regie Truppe d'Africa (TA).
Fu una baionetta ideata per il combattimento corpo a corpo, o cariche di cavalleria, adatta a penetrare gli scudi durissimi, dei ribelli eritrei, realizzati con pelle di elefante, Ippopotamo o rinoceronte. 
Le necessità della guerra ed il suo prolungarsi portarono ad una situazione di emergenza la quale impose la fornitura rapida, ed a costo relativamente basso, di varie armi, tra le quali questa importante e robusta baionetta.
Per velocizzarne l'approvvigionamento venne apportata una sostanziale modifica la quale ridusse, non solo i tempi di realizzazione ma anche i costi di produzione. L'impugnatura infatti venne fusa, in un solo pezzo, in ottone con l'anello e l'elsa, (punzonata con "corona"), dritta breve e terminante con una sferetta. Venne inoltre verniciata di nero per ragioni di mimetismo. La lama, la quale presenta il punzone dell'ispettore "MA", rimase a sezione cruciforme come nel modello originario ovvero breve, robusta, con quattro fili convergenti che, da un tallone massiccio stondato agli spigoli, si forma a sezione cruciforme schiacciata (i taglienti trasversali sono più brevi di quelli orientati sull'asse di crocera). Anche il fodero rimase originale, in cuoio nero con cappa e puntale tronco-conico in ottone e bocchetta con molla di ritegno interna.
Questa baionetta è completa del suo originale fodero e dell'introvabile dragona originali.
Condizioni conservative eccellenti. 

Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti: clicca su "consento" per abilitarne l'uso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra informativa completa. Consento